A smaller text A normal text A larger text

English | Shqipالعربية | বাংলা | 中文FrançaisλληνικάKreyòl Ayisyen | Italiano | 한국어PolskieрусскийEspañol | יידיש | اردو

A partire dal 2021, New York City adotterà il Sistema di votazione per ordine di preferenza (Ranked Choice Voting) nelle elezioni primarie e speciali per le cariche locali.

È possibile indicare fino a 5 candidati in ordine di preferenza anziché sceglierne uno solo. Volendo, è comunque possibile votare un solo candidato.

Le Primarie del 22 giugno 2021 saranno le prime elezioni su scala urbana ad adottare il Sistema di votazione per ordine di preferenza. Per visualizzare date e scadenze delle prossime elezioni visitare voting.nyc.

Perché adottiamo il Sistema di votazione per ordine di preferenza?

Nel referendum del 2019 il 73,5% dei newyorkesi si è espresso a favore del Sistema di votazione per ordine di preferenza.

In quali elezioni si adotterà il Sistema di votazione per ordine di preferenza?

NYC adotterà il Sistema di votazione per ordine di preferenza nelle elezioni primarie e speciali per le seguenti cariche locali: Sindaco, Difensore civico, Revisore dei conti, Presidente di distretto e Consiglio comunale.

Come si compila la scheda elettorale?

Indicare fino a 5 candidati in ordine di preferenza.

  1. Scegliere il candidato prioritario e riempire completamente l’ovale accanto al nome dello stesso nella prima colonna.
  2. Per indicare un secondo candidato riempire l’ovale accanto al nome dello stesso nella seconda colonna.
  3. È possibile indicare fino a 5 candidati. Volendo, è comunque possibile votare un solo candidato. L’inserimento di più candidati non pregiudica la scelta del candidato prioritario.

Non indicare un candidato più di una volta. Nel caso lo stesso candidato venisse indicato più volte, verrà presa in considerazione solo la prima.

Non attribuire a più candidati lo stesso ordine di preferenza. Se si sceglie più di un candidato prioritario, la scheda sarà nulla.

Come si contano i voti?

Vince le elezioni il candidato che ottiene più del 50% di voti prioritari.

Se nessun candidato supera il 50% dei voti prioritari, si procede al conteggio dei voti per turni.

Ad ogni turno, viene eliminato il candidato con il minor numero di voti. In caso di eliminazione del candidato prioritario scelto dall’elettore, il voto espresso dall’elettore viene attribuito al secondo candidato della scheda.

L’iter prosegue finché restano solo 2 candidati. Vince il candidato con il maggior numero di voti!

Quali sono i vantaggi del Sistema di votazione per ordine di preferenza?

Il Sistema di votazione per ordine di preferenza dà più voce agli elettori. Anche in caso di eliminazione del candidato indicato in prima battuta, l’elettore ha comunque la possibilità di esprimersi ulteriormente.

Più civiltà e meno campagne negative. Anche i candidati non scelti in via prioritaria vengono comunque sostenuti in seconda, terza, quarta o quinta battuta. In questo modo hanno la possibilità di essere apprezzati da un pubblico più vasto.

Questo sistema elettorale privilegia una maggiore diversità e rappresentatività dei candidati. Nelle città dove è stato adottato il Sistema di votazione per ordine di preferenza sono state elette più donne e più donne di colore, con una migliore rappresentatività civica dei funzionari eletti.

Per ulteriori informazioni consultare le nostre FAQ sul Sistema di votazione per ordine di preferenza